Massimo Pietrangeli
Massimo Pietrangeli

Omotossicologo, pediatra

Durata Intervento: 30 minuti

Bambini e impatto psico-emotivo della gestione sanitaria

Il principale danno che i bambini subiscono, nell’esporsi mascherati, è quello di saltare l’importantissimo approccio conoscitivo e psico-emotivo, che è legato all’osservazione del viso dei genitori, dei congiunti, dei compagni. Questi bambini subiranno qualche tipo di danno a livello dell’acquisizione di meccanismi cognitivi comportamentali. E’ in atto anche un’altra aberrazione totale: quella di proporre una vaccinazione a tappeto per i bambini. Attraverso l’Associazione ASSIS (Ass.ne di Studi e Informazioni sulla Salute), stiamo facendo una raccolta firme di medici per scongiurare l’obbligatorietà vaccinale per l’infanzia.

La prevenzione primaria, che coinvolge anche i bambini, è fatta di regole igieniche sanitarie sane, una buona alimentazione, attività fisica, stare all’aria aperta, il gioco, la socialità… perciò si evidenzia una volta di più come il buonsenso arrivi prima di qualsiasi trattamento medico, chimico e farmacologico.  Ormai da anni, la nuova medicina ha sperimentato la cura di diverse patologie a livello frequenziale: si può curare quasi tutto con terapie frequenziali e fibroacustiche. Con le frequenze sonore si potrebbe fare molto anche a livello preventivo, oltre che terapeutico, evitando così di ricorrere alla chimica, e questo vale anche, naturalmente, per le nuove generazioni.