Francesco Amodeo
Francesco Amodeo

Giornalista d’inchiesta e scrittore

Durata Intervento: 60 minuti

L’Italia torna ad essere un paese strategico, con nuovi gli scenari geopolitici

Quello che hanno fatto contro il governo solo pochi anni fa, anche attraverso l’uso della magistratura per fare fuori una classe politica, mostra delle incredibili similitudini con le attuali manovre in atto. Imparando dalla storia possiamo fermare questi scenari: loro utilizzano un copione che diventa visibile evidenziando e comprendendo gli eventi del passato. E’ in atto una vera e propria guerra fredda tra due superpotenze. I poteri forti si coprono le spalle strumentalizzando il governo e utilizzando i media affinché l’Italia resti ancorata al fronte atlantico.

Durante la prima guerra fredda sono stati attuati dei colpi di stato militari per insediare delle dittature nel Sudamerica, perché si stava spostando sul fronte socialista. In Italia hanno fatto un golpe non militare, ma giudiziario. All’epoca hanno fatto colpi militari per imporre dittature, ora hanno attuato un colpo di stato unico che ha fatto sì che i paesi diventassero delle piccole dittature con metodi moderni, anche grazie all’emergenza sanitaria: La pandemia è stata funzionale allo schema. Hanno raggiunto i loro scopi in maniera più sottile e hanno tirato in ballo gli apparati cinesi. Dopo la seconda guerra mondiale si spartirono il mondo, e oggi accade lo stesso.

Esistono solo apparati sovranazionali che vogliono prendere il controllo del mondo, e non dobbiamo fare l’errore di ragionare per schieramenti, per destra e sinistra, Cina e America. Nel Gruppo dei 30, ad esempio, c’è il presidente della banca di Cina, ma indipendentemente dalle apparenti appartenenze, ognuno porta avanti gli interessi dell’oligarchia. Gli interessi dell’uno sono funzionali agli interessi dell’altro. L’antagonista è il popolo, la democrazia, i diritti dei lavoratori, e non certo altri stati.

www.francescoamodeo.it

www.matrixedizioni.it